Associazione Culturale S.Leonardo

L’Associazione Culturale San Leonardo nasce dall’unione della Associazione Controcanto con il Coro San Leonardo di Pallanza (VB), con lo scopo di promuovere la musica attraverso l’esecuzione musicale e l’organizzazione di eventi.

Il Coro San Leonardo è una realtà corale nata nell’ottobre 2005 per volontà dell’allora coadiutore parrocchiale, don Dall’Ara, e dal Maestro Stefano Bertuol.

Composto da circa 30 persone, si è caratterizzato in questi anni per la tipologia di proposta che indirizza ai suoi coristi. E’ infatti possibile riassumere il cammino di formazione annuale in tre grandi ambiti: il primo di carattere propriamente musicale, consistente nello studio del repertorio (che spazia dalla musica antica a quella contemporanea), della prassi esecutiva e dell’interpretazione dei brani studiati, nonché delle principali tecniche vocali.


ACSL social:


CHI SIAMO


Il Coro San Leonardo è una realtà corale nata nell’ottobre 2005 per volontà dell’allora coadiutore parrocchiale, don Dall’Ara, e dell’attuale maestro.

Composto da circa 30 persone, si è caratterizzato in questi anni per la tipologia di proposta che indirizza ai suoi coristi. E’ infatti possibile riassumere il cammino di formazione annuale in tre grandi ambiti: il primo di carattere propriamente musicale, consistente nello studio del repertorio (che spazia dalla musica antica a quella contemporanea), della prassi esecutiva e dell’interpretazione dei brani studiati, nonché delle principali tecniche vocali. Nel proprio repertorio può, tra l’altro, vantare:

  • Cantata Der Herr ist mit mir BuxWV 15 di Dietrich Buxtehude (1637 – 1707)
  • Gloria in Re Maggiore di Antonio Vivaldi (1678-1741)
  • Magnificat in Re Maggiore BWV 243 di Johann Sebastian Bach (1685-1750)
  • Messia di Georg Friedrich Händel (1685-1759)
  • Laudate Pueri HWV 237 di Georg Friedrich Händel (1685-1759)
  • Messa per il Santissimo Natale di Giovanni Alberto Ristori (1692-1753)
  • Missa Sancti Gabrielis di Michael Haydn (1737-1806)
  • Dark night of the soul e Luminous night of the Soul di Ola Gjeilo (1978, vivente)

Il secondo, che ne determina la sua peculiarità, di ordine più spirituale e culturale, mediante l’approfondimento di temi inerenti la fede e l’ascolto guidato di brani musicali.

Infine la promozione di eventi caratterizzati proprio dagli aspetti sopra descritti; spiritualità e cultura musicale. La tipologia della proposta, ma soprattutto le relazioni positive che si sono create negli anni tra i coristi, rendono le prove settimanali una parentesi serena nella vita quotidiana, dove, all’impegno per un obiettivo comune si affianca una buona dose di serenità e di amicizia.

Dalla sua fondazione il Coro è diretto dal m.o Stefano Bertuol.


ABENDMUSIKEN

Con il termine Abendmusiken (letteralmente “musiche serali”) ci si riferisce a una serie di iniziative musicali organizzate nella città di Lubecca a partire dal XVII secolo. La tradizione di organizzare intrattenimenti musicali all’interno della Marienkirche di Lubecca venne inaugurata da Franz Tunder, organista dal 1641 al 1667, che prese l’iniziativa di intrattenere all’organo i borghesi della città che avevano preso l’abitudine di riunirsi all’interno della Marienkirche prima dell’apertura della Borsa.

Col passare del tempo le esecuzioni ebbero un successo tale da ricevere ingenti finanziamenti da numerosi commercianti. Ciò permise a Tunder di aggiungere anche cantanti e strumentisti. Dietrich Buxtehude, organista dal 1668 al 1707, successore di Tunder, continuò questa tradizione, ma, visto il successo dell’iniziativa, nel 1673 spostò i concerti dai giorni feriali (si svolgevano solitamente il giovedì) ai giorni festivi, li rinominò Abendmusiken (“Musiche serali”) e li elevò al rango di fastose rappresentazioni drammatiche, con ampie elaborazioni strumentali.

Le Abendmusiken di Buxtehude si tenevano alle ore 16 nelle domeniche di Avvento ad esclusione della prima, dove era già prevista una celebrazione liturgica solenne. La munificenza dei notabili di Lubecca permise a Buxtehude di ampliare ulteriormente la sua orchestra fino ad arrivare a quaranta strumentisti. Come ringraziamento, i finanziatori ricevevano una copia del libretto, che costituiva il biglietto per accedere alla loggia del coro, ossia ai posti migliori. Nella navata, invece, la calca era tale che più volte dovettero intervenire i soldati per riportare la quiete, ma, come annota Buxtehude stesso, «ciò servì a poco».

I successori di Buxtehude, Johann Christian Schieferdecker, organista dal 1707 al 1732, Johann Paul Kunzen, dal 1732 al 1757, Adolf Karl Kunzen, dal 1757 al 1781, e Johann Wilhelm Cornelius von Königslöw, dal 1781 al 1833, continuarono la tradizione della Abendmusiken, contribuendo ai concerti con proprie composizioni. Durante il mandato di Königslöw, tuttavia, vennero eseguiti anche gli oratori Messiah (nel 1792) e Saul (nel 1794) di Georg Friedrich Händel.Dal 1800 le Abendmusiken non si tennero più nella Marienkirche, bensì nella Sala della Borsa del municipio. Le rappresentazioni continuarono fino al 1810, quando, a causa delle condizioni economiche della città durante l’occupazione napoleonica, vennero sospese. Nel 1926 l’organista della Marienkirche Walter Kraft ne riprese la rappresentazione, con una tradizione che continua ancora oggi.

Prendendo spunto da questo, l’Associazione Cultirale S.Leonardo organizza concerti prevalentemente di musica antica, nelle domeniche di avvento, in estate e nei periodi “forti” della liturgia.


EVENTI

clicca per visualizzare la pagina

L’Associazione Culturale San Leonardo, promuove concerti ed iniziative relative alla musica. La stagione “Abendmusiken” sia nel periodo di avvento che estivo, propone concerti e manifestazioni di musica classica e non solo.


NEWS

clicca per visualizzare la pagina

ARCHIVIO

clicca per visualizzare la pagina

SERVIZI ALLA PARROCCHIA

clicca per visualizzare la pagina

Il Coro San Leonardo, partecipa alla vita della parrocchia, animando le celebrazioni più importanti e aiutando nei servizi nei tempi forti. Questo sito mette a disposizione anche il suo spazio, per la divulgazione dei documenti riguardanti la liturgia e le comunicazioni.


ITALIACORI

clicca per visualizzare la pagina

Il portale a cui l’Associazione Culturale San Leonardo è collegato, per la diffusione dele sue iniziative ed il collegamento con altri cori per manifestazioni, concorsi e iniziative.


CONTATTI

Per informazioni sulle attività del Coro San Leonardo puoi scrivere ai seguenti indirizzi di posta elettronica.

Direzione: M° Stefano Bertuol – stefanobertuol@libero.it

Segreteria: Maria Schirò – corosanleonardo2005@libero.it


Area Riservata